VACCINAZIONI INFLUENZALI DIMINUITE DEL 30%

17-04-2015
Recentemente l'Istituto Superiore di Sanità ha dichiarato che la stagione influenzale 2014-2015 è stata caratterizzata da una diminuizione del ricorso alla vaccinazione e che ciò ha comportato un incrmento di circa 100 morti a causa della scarsa immunizzazione. Questi dati sono legati al battage negativo mediatico che ha creato molto allarmismo ingiustificato nella popolazione.
http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=27251&fr=n
L'incremento dei casi di influenza si lega anche ad una sovraprescrizione di antibiotici pari ca al 30% non necessari per forme virali aumentando quindi un contributo negativo per uso non appropriato che facilita l’insorgenza di antibioticoresistenza, argomento recentemente messo in luce dagli organi istituzionali inglesi rispetto ad uno scenario futuro con incremento di mortalità conseguente per infezioni batteriche non controllabili.
 

Le categorie maggiormente a rischio